Ad oggi sono oltre 200 i licei classici e scientifici d’Italia che attuano questo percorso didattico, unico in Italia nella struttura e nei contenuti, istituzionalizzato grazie alla sottoscrizione di un protocollo tra il Ministero dell’Istruzione (MI) e la Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici, dei Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO). Il liceo GIOIA, unico nella provincia di Piacenza, è tra gli istituti individuati tramite Avviso Pubblico promosso dal MIUR a sperimentarlo dall’anno scolastico 2019-20.

La prospettiva è quella di fornire risposte concrete alle esigenze di orientamento post-diploma degli studenti, per facilitarne le scelte sia universitarie che professionali: lezioni frontali e sul campo per capire, sin dal terzo anno di Liceo, se si abbiano le attitudini a frequentare la Facoltà di Medicina o comunque facoltà in ambito sanitario.

La sperimentazione nazionale riproduce il modello ideato e sperimentato presso il liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria, ha una struttura flessibile e si articola in periodi di formazione, in presenza o a distanza, e in periodi di apprendimento mediante una didattica più laboratoriale. Prevede una stretta collaborazione tra i licei aderenti e gli Ordini dei Medici delle varie province, nel nostro caso tra il Liceo Gioia e l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Piacenza (OMCeO Piacenza) con cui è stata stipulata una convenzione specifica.

Il percorso per gli studenti ha una durata triennale per un totale di 150 ore in orario aggiuntivo, con un impegno annuale di 50 ore di attività così ripartite:

– 20 ore di lezione tenute dai docenti di Scienze del Liceo,

– 20 ore di lezione tenute dai medici indicati dall’OMCeO,

– 10 ore “sul campo”, presso strutture sanitarie individuate sempre dall’ OMCeO.

Con cadenza bimestrale, a conclusione di ogni nucleo tematico di apprendimento, è prevista la somministrazione di un test: 45 quesiti a risposta multipla condivisi dalla scuola capofila di rete (L. S. “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria) nella stessa settimana per tutti i licei aderenti.

La scuola capofila ha anche il compito di predisporre e gestire la piattaforma web per la condivisione modello organizzativo e dei contenuti didattici del percorso con gli altri licei aderenti alla sperimentazione del percorso. (www.miurbiomedicalproject.net)  

Una Cabina di Regia nazionale istituita dal MI esercita la funzione di indirizzo e di coordinamento e valuta sulla base dell’efficacia dei risultati scientifici ottenuti a fine percorso, la possibilità di regolamentare l’indirizzo in tutti i licei scientifici e classici del Paese.

a.s. 2019-20 Lezione inaugurale del percorso