Ritorno al Gioia

GioiAlumni dà il benvenuto a tutti i membri della comunità di ex studenti del Liceo M. Gioia di Piacenza.

La rete vuole promuovere in presenza e online lo scambio di esperienze, storie, carriere e i contatti di tutti coloro che si sono diplomati al Liceo attraverso attività, incontri, tavole rotonde e iniziative

Venerdì 21 ottobre, alle ore 16.30, GioiAlumni si presenterà alla città presso l’Aula Ovale del Liceo Gioia.

La neonata associazione si propone, tra gli obiettivi, di fungere da “collettore” tra le generazioni che hanno frequentato l’istituto di viale Risorgimento, offrendo ai più giovani la possibilità di confrontarsi con rappresentanti di diverse professionalità e competenze.

Una piattaforma consentirà di mettere in comunicazione gli ex studenti e docenti, sparsi in tutto il mondo, così da offrire maggiori opportunità di orientamento, e comunicherà il programma di conferenze, incontri e seminari online. Notevole spazio sarà poi dato alle iniziative in presenza (lezioni speciali, conferenze, tavole rotonde, visite guidate esclusive, viaggi…), con esperti dei settori umanistici e scientifici, mantenendo comunque un approccio teso alla più alta divulgazione.

Venerdì 21 ottobre sarà possibile per tutti gli ex studenti e docenti del Classico, Scientifico e Linguistico tornare a visitare quegli spazi della scuola dove sono cresciuti e hanno trascorso anni importanti della loro vita, scoprendone i cambiamenti e le migliorie promossi negli ultimi decenni, e incontrarsi magari dopo tanti anni con ex-compagni e professori. Per l’occasione sarà anche possibile conoscere i dettagli dello statuto dell’associazione e la sua mission.

PER ASSOCIARSI COMPILARE IL PRESENTE FORM

EVENTI

UN POMERIGGIO A “PALAZZO DUCALE”. VISITE GUIDATE SPECIALI A PALAZZO MANDELLI, SEDE DELLA BANCA D’ITALIA. Martedì 15 novembre, alle ore 16 e 17.30, si terrà il secondo evento in presenza organizzato da GioiAlumni: l’apertura straordinaria di Palazzo Mandelli, sede della Banca d’Italia, utilizzato nell’Ottocento come residenza ducale da Maria Luigia e dagli ultimi Borbone. A condurre le due visite sarà lo storico dell’arte Alessandro Malinverni, che da anni studia la dimora piacentina. Per i partecipanti sarà possibile visitare il sontuoso vestibolo, il ricchissimo scalone e l’appartamento nobile del primo piano, che conserva ancora alcune decorazioni ottocentesche. Al termine della visita la direttrice della filiale, dott.ssa Carmela Lanza, illustrerà le principali funzioni operative della Banca, tra le poche superstiti nella nostra regione per via del prestigio dell’immobile nel quale si trova da oltre cento anni.
Le visite sono riservate ai soci di GioiAlumni, ai loro amici e parenti. È necessaria la prenotazione, inviando un e-mail entro e non oltre il 13 novembre all’indirizzo info@gioialumni.it con nome, cognome ed estremi del documento di identità.
La prima iniziativa in presenza organizzata dall’associazione GioiAlumni, recentemente costituitasi, si svolgerà il 30 ottobre 2022 presso la Fondazione Istituto Gazzola di Piacenza.  
Alle ore 16 e 17 gli allievi della classe 5 B Classico, già con successo coinvolti qualche mese fa nella mostra “Rubens. La Lupa e il Barocco. Un capolavoro dei Musei Capitolini a Piacenza”, torneranno a illustrare uno scrigno d’arte della nostra città: il Museo Gazzola, il più antico dei musei piacentini. Gli studenti non solo si soffermeranno sulle principali opere allestite nelle sale, ma mostreranno ai visitatori anche la sala del Consiglio, che conserva il ritratto del conte generale Felice Gazzola del Mulinaretto, e le aule della scuola, dove i corsisti si formano quotidianamente alle lezioni di scultura, ornato, figura, incisione e storia dell’arte tenute da Mario Branca, Giorgio Fanzini, Bruno Grassi, Roberta Boveri e Malinverni.
 Nel Museo, che custodisce 200 opere su tela e tavola, circa 1000 disegni e 130 sculture, saranno allestiti anche alcuni abiti, capolavori del prêt-à-porter, generosamente messi a disposizione dalla collezionista Silvana Franchi. Tra i dipinti del Gazzola e i capi, realizzati dagli stilisti giapponesi maggiormente influenti negli anni ’90, verrà creato un dialogo molto suggestivo. Sarà l’occasione per approfondire la moda di fine XX secolo, con un originale e divertente confronto tra l’eccesso degli anni ’80 e la ricerca di maggior sobrietà del decennio successivo.
 L’evento è aperto a tutti i soci di GioiAlumni, che potranno invitare anche congiunti e amici.
Gli allievi della 5 B Classico impegnati nella visita speciale al Gazzola sono: Emma Arcelli, Sofia Brunelli, Caterina Cunico, Emanuele del Re, Sofia Dellaglio, Margherita Dosio, Alice Ferrari, Gaia Franchini, Beatrice Grilli, Silvia Menzani, Giulio Palladini, Lara Paola Paratici, Federica Patroni, Teresa Pozzoli, Jacopo Scafile, Marta Veluti.